Non Ŕ possibile visualizzare il filmato. Potrebbe essere necessario installare il plugin flash, puoi scaricarlo qui

Convenzione per l'accordo di ricerca con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell'Università degli Studi di Padova

 
 
 
 
 
 
 
loghi

2005

La Provincia di Treviso nel 2005 sottoscrive con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell’Università degli Studi di Padova una convenzione per realizzare una ricerca che documenti il ruolo che la fruizione dei messaggi provenienti dal mondo dell’informazione esercita sui vissuti di bambini e ragazzi e

che analizzi come genitori e insegnanti interpretano pericoli

e opportunità derivanti dall’uso dei mezzi di comunicazione di massa.

La decisione di attivare questa collaborazione nasce  dall’esigenza di rendere esplicito e documentato ciò che fino ad ora è stato attribuito ai giudizi e alle valutazioni di chi produce notizie o spettacoli televisivi, di disporre di un modello / paradigma di ricerca (buone prassi) da diffondere attraverso una pubblicazione anche a livello internazionale, di organizzare un convegno per giornalisti e agenti di socializzazione istituzionali (genitori, insegnanti, operatori sociali), di progettare sulla base dei dati ulteriori e successive iniziative quali la formazione degli Insegnanti per incrementare percorsi didattici e strategie da utilizzare con gli studenti al fine di promuovere la Cultura del rispetto del minore, la formazione dei giornalisti e degli operatori degli enti radiotelevisivi ed editoriali, l’informazione ai genitori sugli aspetti salienti della Carta di Treviso, la diffusione di una campagna informativa e di sensibilizzazione sulla cultura del rispetto del minore nell’informazione.

La convenzione, sottoscritta dal dirigente di Settore, specifica e disciplina l’accordo per quanto riguarda l’oggetto, il responsabile scientifico, il controllo della ricerca, gli impegni dell’Università, le strutture e il personale, l’assicurazione e la sicurezza, la proprietà intellettuale, l’obbligo di segretezza, la privacy, il finanziamento, la durata, il recesso, la gestione amministrativo-contabile, la clausola di non concorrenza, l’attività di accertamento, le controversie e le norme di rinvio.

La Provincia di Treviso cofinanzia l’82% del totale costo della ricerca che comprende una borsa di studio della durata di 6 mesi per un laureato, i costi di trasferte, viaggi e missioni, il materiale sperimentale, la consulenza a personale esterno per la costruzione del materiale, le spese per l’organizzazione dell’evento congressuale, il costo del personale docente impiegato, la ritenuta d’Ateneo e la ritenuta di Dipartimento.

Il cofinanziamento dell’Università, pari al 18% del totale costo della ricerca, si concretizza nel tempo dedicato dal responsabile della ricerca e da ricercatori afferenti alla struttura che collaborano alla ricerca, nel tempo dedicato dal personale che cura l’aspetto amministrativo e di Segreteria Generale, a livello centrale e di Dipartimento e nella messa a disposizione di attrezzature (computer, laboratori, materiale di cancelleria, ecc.).

 
 

Treviso, 22 Agosto 2011 

 


 
Galleria fotografica  
 
Documentazione  
 
Link Utili  
Servizi per il cittadino

 
 
 
 
 
 
 

Provincia di Treviso | P.IVA 01138380264 | Privacy | Coockies